Attività di sensibilizzazione, reclutamento e formazione dei VOLONTARI

Sensibilizzare cittadini, utenti, parenti, conoscenti ad aderire ad azioni di volontariato nell’ottica del mutuo aiuto particolarmente rivolto a persone disagiate, sole, non autosufficienti, malate è lo scopo di questa sezione del progetto.

Il volontario può rafforzare il programma di assistenza domiciliare nel momento in cui può sorvegliare il paziente, attivare le figure professionali competenti nel momento del bisogno, adoperarsi per piccole commissioni, potenziare i momenti di relazione e comunicazione con il paziente.

 Le Associazioni partner si coordineranno per raggiungere in maniera capillare i loro iscritti ed allargare la base di adesione al volontariato. La selezione, formazione e supervisione specifica del volontario è fondamentale, in particolare nell’approccio ai pazienti in fase avanzata di malattia in cui oltre a problematiche cliniche si manifestano distress psicologico, ansia, depressione, paura. Il lavoro di sviluppo della cultura del volontariato tramite la sensibilizzazione della popolazione, anche giovanile, sarà affidata ad incontri con specialisti e divulgatori; la fase di formazione specifica sarà realizzata tramite corsi ad hoc; le fasi di attività diretta saranno coordinate dalla centrale operativa e supervisionate da un professionista psicologo con lo scopo di permettere l’integrazione del lavoro dei volontari negli interventi al domicilio dei pazienti, in modo che venga sempre favorito il sostegno dell’autonomia presso il proprio ambiente famigliare, mantenendo e migliorando la rete delle relazioni familiari, sociali e di aiuto solidaristico.